La piazza principale, da cui si ammira in tutta la sua bellezza l’anfiteatro naturale che si stende ai piedi di Citerna, la più famosa terrazza sull’Alta valle del Tevere. Da sinistra a destra appare il monte Fumaiolo, con le sorgenti del Tevere. Poi la forma squadrata del monte francescano della Verna. Di seguito nella valle San Sepolcro, la patria di Piero della Francesca, poi seguendo il corso del nostro fiume San Giustino, Città di Castello ed in lontananza all’estremo, Monte Nerone, il massiccio del Catria, ed anche il monte di Assisi, il Subasio. Sulla piazza, la Torre civica reca un orologio a incastri meccanici in legno risalente al XVI secolo. Sulla leggera salita di fronte, svetta la facciata della Chiesa di San Michele Arcangelo, costruita intorno al 1680.