Nella prima metà di Corso Garibaldi, si apre a sinistra l’ingresso dell’antico convento, oggi sede del Municipio.
Si può visitare il bel chiostro interno, dove con frequenza si realizzano eventi artistici ed espositivi.
È un complesso sistema di sotterranei e cisterne che percorrono a ritroso l’area della strada e del palazzo comunale.
Questo spazio espositivo, recentemente recuperato, testimonia la forza militare della Citerna del secoli XV-XVII. Resistere ad un attacco era possibile solo avendo ampi locali dove ammassare le granaglie ed i generi alimentari necessari. Inoltre era indispensabile un saggio uso dell’acqua, che su questo colle, poteva essere solo quella piovana. I lavori di restauro hanno messo in luce un complesso sistema di canalizzazione che raccoglieva tutte le acque dei tetti e degli scoli e con un progressivo sistema di filtraggio e decantazione, alimentava una gigantesca cisterna da cui tutta la comunità poteva agevolmente approvvigionarsi.